Res gestae

Storia e costituzione del Laboratorio di diritto letteratura politica

Il collettivo Officina Sedici è nato il 5 febbraio 2016 – centenario della nascita del movimento Dada, fondato a Zurigo il 5 febbraio del 1916.

I fondatori del Laboratorio di diritto letteratura politica Officina Sedici sono Fabio Corigliano, Tommaso Gazzolo, Marco Gradi e Giangiacomo Vale.

Il Laboratorio così istituito si proponeva di indagare il rapporto tra Diritto, Politica, Filosofia, Antropologia e l’ambito delle “Humanities”, che comprende in senso lato ciò che riguarda l’espressione letteraria ed artistica.

A tal fine, a partire dall’idea di costituire una sorta di officina di studi, il collettivo che ne è nato si è proposto sin dalla fondazione, di aggregare studiosi interessati a sviluppare tali tematiche. Per questo motivo, l’atto di nascita del Laboratorio è stato determinato da un Manifesto, subito diffuso sulla pagina a tale scopo predisposta presso la piattaforma Academia.

Successivamente Officina Sedici è diventato una pagina facebook, e più tardi ancora sono stati attivati dei profili Instagram e Twitter, infine un gruppo LinkedIn.

Il 15 giugno 2016, in occasione del 98esimo anniversario della pubblicazione del Manifesto Bianco di Malevic, è stato inaugurato questo sito, il “Periodico di diritto letteratura e politica Officina Sedici”, che ha ricevuto il codice ISSN 2531-520X.

Il 18 gennaio 2017 è stata registrata presso l’Agenzia delle Entrate di Trieste l’Associazione Officina Sedici Laboratorio di diritto letteratura politica, con sede in via Ciriaco Catraro, 7, 34143 – Trieste e CF. 90151910321. A questo link si può scaricare lo Statuto in formato pdf.